Patto per il Parco della Polveriera

Il patto di collaborazione tra Comune di Ivrea e un gruppo di associazioni per la riapertura e valorizzazione del Parco della Polveriera ormai è una realtà!

Con la Delibera Comunale nr 105 del 4 giugno 2015 e con la grande partecipazione pubblica alla festa di inaugurazione, come Pro Loco  possiamo davvero ritenerci soddisfatti: il parco è di nuovo aperto al pubblico!

Dal 2013 causa esaurimento fondi comunali, il parco è rimasto chiuso ed inaccessibile e la progettualità avviata in questo meraviglioso angolo situato al confine tra città e prime colline della zona 5 laghi, ha subito un forte ridimensionamento.

Solo grazie al quotidiano lavoro di alcuni volontari, il parco si è mantenuto negli anni in parte attivo: i laboratorio ambientale ex-Cirda dell’Università di Torino ha proseguito la propria attività didiattica  per educazione ambientale e scientifica per le scuole locali, mentre nostri volontari con alcuni ragazzi diversamente abili hanno manutenuto il luogo pulito e pronto per una sua eventuale riapertura pubblica.

Ad inizio 2014 Serra Morena ha messo intorno ad un tavolo il comune di Ivrea e alcune associazioni locali interessate a svolgere parte delle proprie attività culturali e sportive nel parco, al fine di individuare una progettualità comune che rivitalizzasse il parco stesso e lo specchio d’acqua vicino (il Lago San Michele).

Hanno risposto con entusiamo all’appello le associazioni che già svolgevano parte delle attività nel parco (La Benefica Fagiolata di San Lorenzo, Ivrea Canoa Club,  A.S.D Nordic Walking Andrate) ma anche nuove associazioni come il Circolo Legambiente Dora Baltea e la Cooperativa L’Arte della Cura, e hanno concordato sui seguenti obiettivi:

  • garantire l’apertura pubblica giornaliera del Parco;
  • favorire lo sviluppo di nuove iniziative nel parco che rispettino l’ambiente e la quiete del luogo;
  • promuovere nella comunità locale il senso di appartenenza, di accoglienza nel parco e di solidarità e coesione sociale verso chi in difficoltà.

Ha sottoscritto l’accordo anche il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino, confermando il proprio interesse dato dal valore scientifico/ambientale dell’area e più in generale dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea.

Dal 31 marzo 2015, grazie agli accordi con il Comune sono dunque attivi gruppi di cittadini volontari che si sono resi attivi per l’apertura del cancello tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 (chiusura i lunedì e i mesi invernali) .

Stiamo costruendo con l’amministrazione di Ivrea un calendario eventi nel parco in modo tale da coordinare gli eventi organizzati da altre associazioni esterne al patto.

I visitatori per ora sono pochi ma dal punto di vista qualitativo sono esattamente quelli che cercavamo. Il luogo è infatti adatto per brevi passeggiate con gli amici con il cane al guinzaglio (pulizia per terra sempre necessaria anche zona lago!) godendosi i quattro elementi essenziali del luogo: il bosco, il prato il lago e la quiete. Molto gettonata è la sosta in riva al lago, ma non mancano gruppi di ragazzi che si ritrovano per chiaccherare, leggere o studiare su tanti tavoli presenti nel parco. Il weekend incrociamo frequentemente all’ingresso visitatori italiani o stranieri in cerca di informazioni sulla zona 5 laghi o altre opportunità legate allo sport e alla natura.

Come Pro Loco siamo disponibili e aperti a nuove idee e suggerimenti per iniziative.

Noterete già entrando nel parco che resta ancora tantissimo da fare, sia a livello di strutture che di sistemazione e arricchimento di tutta l’area. Un passo alla volta e troveremo, e con poche risorse disponibili una sistemazione a tutto.

I nostri ringraziamenti vanno ai primi volontari di quartiere che si sono fatti avanti in questi giorni e ai volontari storici che con i ragazzi di Bosco Insieme mantengono il verde del parco in maniera eccellente: senza di loro l’apertura al pubblico non sarebbe stata possibile.

Questa sezione del sito dedicata al parco è in lavorazione, contiamo di pubblicare informazioni pratiche su come contattarci, come organizzare eventi a basso impatto ambientale nel parco e consultare il calendario degli eventi aperti al pubblico.